Il CUS ospita Across the University, il festival studentesco di Studenti Per Udu Padova


Da mercoledì 12 a domenica 16 ottobre, cinque giorni di cultura, musica, spettacolo e aggregazione agli impiandi in via Jacopo Corrado.



Il CUS Padova è orgoglioso di poter ospitare nei propri impianti Across the University, il festival studentesco di Studenti Per Udu Padova, giunto quest’anno alla sua quattordicesima edizione, organizzato dagli studenti per gli studenti. È un’occasione per promuovere cultura, musica, spettacolo e aggregazione nelle strutture universitarie del CUS in via Jacopo Corrado, da mercoledì 12 a domenica 16 ottobre.


La realizzazione di questo festival, da sempre a ingresso gratuito, è resa possibile grazie al duro lavoro dei quasi 300 instancabili volontari. L'impegno è da sempre quello di rendere gli spazi universitari luoghi di cultura.


«Siamo entusiasti di poter ospitare un’iniziativa di tale spessore, che rafforza il nostro profondo legame con il mondo studentesco e universitario. Finalmente, dopo due anni difficili condizionati dalla pandemia, torniamo a sfruttare a pieno i nostri spazi come luogo di aggregazione e confronto. Ci auguriamo che questa sia una ripartenza verso un nuovo percorso lungo e proficuo» la soddisfazione di Francesco Uguagliati presidente del CUS Padova.


Un occhio di riguardo anche all’aspetto della sostenibilità: dopo l’eliminazione di contenitori di plastica il festival diventa completamente #plasticfree adottando bicchieri riutilizzabili.


«Studenti Per - Udu Padova è un'associazione studentesca attiva a Padova da più di 10 anni e da sempre al servizio degli studenti. Ci occupiamo di rappresentanza negli organi dell'Università, di politica cittadina e non solo, oltre a eventi culturali di varie tipologie. L'Udu si impegna quotidianamente nella lotta per un’università migliore, nella difesa dei diritti degli studenti e nel sognare una Padova e un mondo più a misura di universitario» dichiara Domenico Amico, coordinatore di studenti per - Udu Padova.


IL PROGRAMMA


Mercoledì 12: inizio con un benvenuto alle matricole della nostra Università. Il pomeriggio ospiterà la prima conferenza per parlare di iniquità e disuguaglianze con il giornalista e attivista Alessandro Sahebi. La serata partirà con concerti live di Cannella, in puro stile autunnale, e Elasi.


Giovedì 13: workshop sulla cucina vegetale e sostenibile. Arianna, giovane studentessa fuorisede e vegana, mostrerà quali sono i trucchi e modi per cucinare in maniera semplice ed economica. In questa giornata la musica inizierà a riempire il parco prima degli altri giorni: dalle 18 inizieranno i live dei Dj Eliaf, Maverick, JackTorsani della realtà Metabolismo Lagunare. Questa serata è organizzata in collaborazione con i ragazzi di Graündstudio.


Venerdì 14: il CUS ospiterà una conferenza sulla salute mentale dal nome "Come Stiamo?". Rivolgeremo uno sguardo alla salute dei giovani con Lorenzo Rossi Doria, responsabile comunicazione dello Sindacato Pensionati Italiani e promotore della più grande indagine sulla salute mentale "Chiedimi come sto", e Giulia Sunflowrish, dottoressa in Psicologia e divulgatrice su instagram. La sera ospiterà SantaChiara e la main artist di questa edizione Chiamamifaro.


Sabato 15: le associazioni Arcigay e Boramosa racconteranno a che punto siamo con i diritti LGBTQIA+, per poi proseguire con una tavola rotonda sull'importanza dell'educazione sessuale, grazie a vari esponenti della politica padovana, dell'Università di Padova ma anche attivisti e influencer. La sera si esibiranno Mancha e Big Mama, quest'ultima icona del body positivity.


Domenica 16: mostra antifascista organizzata con TestiManifesti, durante la quale l'artista insieme all'Anpi Padova ci mostrerà l'antifascismo attraverso la lente dell'arte. Durante il pomeriggio si svolgerà anche "dietro le sbarre", una conferenza dedicata alla situazione carceraria con l'ex detenuto e rapper Chicoria e l'associazione Antigone, che da sempre si occupa di diritti dei carcerati. La sera prevista l’esibizione di tre artisti: Maciste, Amalia Bloom e Elephant Brain.




270 views0 comments