top of page

I risultati del weekend: vittorie entusiasmanti per rugby e hockey, ottima partenza per l'atletica


Non riesce l'impresa al basket in carrozzina che resta fuori dai playoff. Il volley femminile si conferma al secondo posto in Serie C. Sconfitte per volley e hockey femminili. Ecco tutti i risultati.


RUGBY

Vittoria di importanza capitale per il CUS Padova rugby, che supera il Botticino 28-23 e si porta al terzultimo posto della classifica del girone 3 di Serie B dopo 18 giornate. Gli universitari conquistano il primo successo stagionale e si confermano come la bestia nera della formazione bresciana, già battuta nella gara d’andata. Un successo meritato ma allo stesso tempo palpitante quello dei ragazzi guidati in panchina dalla coppia Pasqualin-Innocenti, che sono stati molto bravi a rispondere colpo su colpo alle accelerazioni avversarie, trovando grande precisione nei calci da fermo. A partire meglio era stato il Botticino, che dopo un minuto ha trovato la prima meta con Di Salvatore, trasformata da Ferrari. Al 5’ è arrivato il pareggio grazie alla meta di Nalato, trasformata da Simioni. Al 18’ ancora ospiti davanti con un calcio di punizione di Ferrari, ma a chiudere in vantaggio il primo tempo è il CUS che al 38’ trova una meta tecnica, trasformata da Simioni. Nella ripresa controsorpasso del Botticino, che al 43’ va in meta con Ragnoli (trasforma Ferrari). I bresciani sembrano piazzare l’allungo decisivo al 52’ con un calcio di punizione segnato da Ferrari, ma al 58’ Simioni accorcia le distanze ancora da fermo. Al 60’ nuovo piazzato vincente di Ferrari. Il CUS risponde con una meta di Scagnolari, che però non viene trasformata, costringendo gli universitari ad inseguire di un punto. Per trovare la vittoria servono quindi due nuovi calci di punizione, realizzati da Loteni al 70’ e all’80’ per il definitivo 28-23, che regala 4 punti al CUS Padova.

Formazione CUS Padova: Loteni, Crivellaro (70’ Bissaglia), Sartori, Gobbi, Simioni (65’ Toson), Scagnolari, Caccin, Gesuato, Barbieri, Bossan, Nalato, Scanferla, Fantin, Di Lorenzo (55’ Betteto), Griggio (55’ Ferrarese). Allenatori Pasqualin-Innocenti.


HOCKEY


Grande impresa del CUS Padova hockey maschile, che espugna per 5-3 il campo della capolista Città del Tricolore per la quarta giornata d’andata nel girone A di Serie A/1 élite. Gli universitari si impongono per 5-3 a Reggio Emilia contro una formazione che finora aveva solo vinto e subito appena un gol in tre incontri. Grandi mattatori dell’incontro Sacco, autore di una tripletta, e il giovanissimo Faggian, a segno con una doppietta. I ragazzi di Tassi salgono così a sei punti al quarto posto in classifica. Meno fortunata, invece, la prova del CUS Padova hockey femminile, che cede in casa per 3-1 alla capolista Milano. Per le universitarie a segno Lorenzatti. Classifica cortissima quella del girone A di Serie A/1 élite, con CUS, San Saba e Moncalvese appaiate a quattro punti in classifica.


BASKET


Il CUS Padova basket femminile non ripete la bella vittoria contro la Reyer e perde in casa della Ginnastica Triestina nella quarta giornata del girone Oro di Serie B. Le universitarie approcciano la gara nel modo giusto: limitano l’attacco avversario e trovano con una discreta regolarità la via del canestro, chiudendo il primo quarto 17-11 in loro favore. Nella seconda frazione le triestine reagiscono, spostando l’inerzia della partita. Il CUS fatica a segnare e va al riposo lungo sotto di tre lunghezze (30-27). Alla ripresa, il tentativo di rimonta delle universitarie è stoppato dall’alta percentuale al tiro dal perimetro delle triestine, che incrementano il vantaggio fissandolo sul + 15 di fine terzo quarto. Nell’ultima frazione di gara il CUS tenta il tutto per tutto, riesce ad accorciare lo svantaggio, ma la Ginnastica Triestina vince 67-60. Il CUS Padova basket maschile, invece, coglie una vittoria fondamentale nello scontro diretto con il Roncade. Una sfida al cardiopalma che gli universitari riescono a vincere di 3 punti, 75-72. Un successo che permette al CUS di chiudere in vetta alla classifica, a parimerito con il Jolly, il girone d’andata della Poule Promozione di Serie D.


VOLLEY


Ultima partita casalinga in Serie C per il CUS Padova volley maschile che subisce una netta sconfitta per 3-0 contro Rosà. Troppo forti gli avversari vicentini che hanno dimostrato di meritare il secondo posto in classifica. Parte con la solita formazione coach Solivo e le cose sembravano mettersi bene per i padroni di casa che andavano in vantaggio per 5-1 e poi 10-4, sfruttando il servizio ed il contrattacco punto. Tempo di prendere le giuste misure ed il Rosà trova la parità a quota 15 e poi i primi vantaggi con gli attacchi perentori dei loro laterali. Il set si chiude con un altro attacco punto da zona 4. Anche nel secondo parziale è il CUS a costruire il primo break, 4-1, ma anche qui gli ospiti sono pronti a ribaltare il risultato. Set che ha un sussulto verso la fine con i cussini che, grazie anche ai nuovi entrati Moschen e Pasinato, si avvicinano sul 20-21. Ma nei punti decisivi la maggior esperienza degli ospiti prevale e set che va senza patemi al Rosà. Nel terzo set i padroni di casa non hanno più le energie mentali e fisiche per contrastare il gioco vicentino e mollano subito. Ora due trasferte consecutive per chiudere bene la stagione e raggiungere almeno il quarto posto in classifica. Si conferma al secondo posto, nel girone D di Serie C, il BluVolley CUS Padova Unipd. Le universitarie tornano a esprimersi ai massimi livelli, espugnando per 3-0 il palazzetto di Bassano con i parziali di 19-25, 13-25 e 21-25.


BASKET IN CARROZZINA


Non riesce l’impresa al CUS Padova basket in carrozzina. Gli universitari sconfiggono in casa per 67-47 l’Icaro Brescia nell’ultima giornata di stagione regolare nel girone A di Serie B. Contemporaneamente, tuttavia, Vicenza vince di un punto contro l’Albatros Trento e resta davanti di due lunghezze rispetto ai ragazzi di coach Castellucci, conquistando l’ultimo posto utile per accedere ai playoff. Il CUS Padova, quindi, chiude la stagione al terzo posto, confermandosi comunque ai vertici della propria categoria.


ATLETICA


Si è aperta con buoni risultati la stagione estiva dell’atletica leggera. Sabato, allo stadio Colbachini di Padova, si è svolta la prima prova del Campionato di Società delle categorie Ragazzi e Cadetti. Per il CUS Padova, il risultato migliore, nella categoria Ragazze, è quello di Alice Favaretto, che nei 60 metri piani ha ottenuto il terzo posto in 8.3. Tra le Cadette, Benedetta Babolin è riuscita a cogliere il terzo posto nei 1000 metri correndo in 3:21, precedendo di un soffio Martina Basso. Nel salto in alto Sofia Fabris ha ottenuto invece la seconda misura (1.46), Tra i Cadetti, nel disco (1,5kg) Victor Bagarella ha conquistato il secondo posto lanciando fino a 28.34. Sul gradino più alto del podio, invece, si è piazzato Francesco Romanello, che è arrivato primo nel lancio del martello (4kg) con 34.69. Il giorno dopo, allo stadio Comunale di Rovigo, si è svolta la seconda prova. Tra le Cadette, nei 2000 metri, Anna Basso ha conquistato la prima posizione coprendo la distanza in 7:53. Vittoria nei 1200 siepi anche per Martina Basso, prima con il crono di 4:24. Nel peso (3kg) Silvia Sorato si è classificata seconda grazie alla misura di 7.50. Tra i Cadetti, nei 2000 metri, Simon Prins è arrivato primo coprendo la distanza in 7:42 e, nei 1200 siepi, è arrivato primo anche Pietro Scortegagna, fermando il cronometro a 4:00. Trionfo anche nel giavellotto (600gr) dove Pietro Zanon ha conquistato il gradino più alto del podio lanciando fino a 39.36 e Davide Vanzetti è arrivato terzo con la misura di 28.63.



37 views0 comments
bottom of page