top of page

I risultati del weekend: il rugby cede in casa del Villorba, primo successo per l'hockey femminile


Sconfitte dolorose per volley, basket e hockey maschile. Il calcio a 5 ferma la capolista sul pareggio e punta ancora al secondo posto. Ecco tutti i risultati.

RUGBY

Non riesce l’impresa al CUS Padova rugby, che cade sul campo del Villorba per la sedicesima giornata nel girone 3 di Serie B. Gli universitari giocano una partita combattiva e attenta, ma devono arrendersi al maggior tasso tecnico degli avversari. L’unico peccato è quello di non essere riusciti a conquistare il punto di bonus che sarebbe valso l’aggancio al Mirano al penultimo posto della classifica. Il CUS si era portato anche in vantaggio con un piazzato di Loteni dopo 3’, ma i padroni di casa hanno reagito immediatamente segnando due mete in rapida successione con Pornaro e Taffarello. Al quarto d’ora arriva anche la prima meta degli ospiti (non trasformata) con Frare. Nel finale di tempo, però, il Villorba accelera e segna altre due mete (trasformate) con Bisetto e ancora Pornaro. Quest’ultimo è scatenato e al primo della ripresa sigla anche la sua terza meta personale che di fatto chiude i conti. Il CUS accorcia al 63’ con la meta di Meneghetti ma dopo il cartellino giallo sventolato a Scanferla subisce una nuova meta al 69’ ad opera di Bisetto. Al 71’ la meta di Sartori, trasformata da Scagnolari, fissa il risultato sul definitivo 38-20.

Formazione CUS Padova: Loteni, Meneghetti, Sartori, Gobbi, Ferrante, Scagnolari, Caccin, Barbieri, Capuzzo, Frare, Bossan, Scanferla, Ferrarese, Di Lorenzo, Griggio. Allenatori Pasqualin-Innocenti.


HOCKEY


Seconda sconfitta su due partite per il CUS Padova hockey maschile nel girone A di Serie A/1 su prato. Gli universitari lottano in casa della Juvenilia, vanno a segno con la doppietta di Sacco e il gol di Perani, ma alla fine vengono battuti 5-3. Sorride, invece, la formazione femminile, che trova i primi tre punti della stagione battendo sul campo di casa di Grantorto la Libertas San Saba. Decisivi i gol di Viotto e Molinari nel 2-1 finale per le universitarie.


BASKET


Trasferta amara il CUS Padova basket femminile a Pordenone nella seconda giornata del girone oro del campionato di serie B. Pur protagonista di una buona prestazione corale, al Palasport “Crisafulli” il CUS viene superato dall’ottima Sistema Rosa Pallacanestro, squadra che condivide la vetta della classifica con Rhodigium. Primi due quarti molto equilibrati, con le padrone di casa che tentano più volte di piazzare l’allungo e le universitarie pronte a rifarsi sotto nel punteggio. Tra sorpassi e controsorpassi le due formazioni vanno al riposo sul risultato di 35-33 per Pordenone. Al ritorno dagli spogliatoi il CUS si lascia sorprendere dal perentorio avvio della squadra locale. Pordenone incrementa il vantaggio, resistendo al tentativo di rimonta delle universitarie che si riportano anche sul meno 4 prima di subire il parziale che a fine terzo quarto fissa il punteggio sul 53-45. Nell’ultima frazione, il CUS non riesce a ricucire lo strappo chiudendo con una sconfitta (la seconda consecutiva) per 70-59. Bruciante k.o. per il CUS Padova basket maschile nella seconda giornata della Poule promozione di Serie D. Gli universitari perdono con uno scarto di 12 punti in casa del Favaro, abbandonando anche il primo posto che adesso è in mano al Roncade. Dopo un primo tempo equilibrato il CUS paga un terzo quarto in salita. Non bastano agli uomini di coach Augusti quattro giocatori in doppia cifra (Fanesi, Borro, Nana e Rutigliani) per evitare la sconfitta 96-84.


VOLLEY


Terza sconfitta consecutiva per il CUS Padova volley maschile che cade in casa contro il Clodia nello scontro diretto per il terzo posto nel girone A di Serie C. Formazione rimaneggiata per coach Solivo a causa di alcuni giocatori reduci dall'influenza stagionale e sestetto composto da Mainardis e Menoncin, Artuso e Pasinato, Longo e Scarin con Bissoli libero. Chioggia parte subito forte (2-6) e vantaggio che aumenta (7-14) grazie alla battuta che mette in serie difficoltà la ricezione cussina. Set che scivola veloce nelle mani veneziane e che si chiude con un attacco fuori di Menoncin. Nel secondo parziale la musica non cambia nonostante l'inizio incoraggiante in cui il CUS sembra tenere il confronto (6-6). Gli ospiti continuano a passare incontrastati da zona 4 e creano il primo break (8-12) rintuzzato poi con una prova d'orgoglio dai padroni di casa che ritrovano prima la parità con un ace di Pasinato (15-15) e poi anche il primo vantaggio con un attacco di Rossi (18-16). Ci pensa poi Marzolla per gli ospiti a firmare i punti decisivi per la conquista del set con un parziale di 9-3. Nel terzo set sale in cattedra Lis che firma 3 punti con due ace consecutivi per dare il primo vantaggio (5-3) che viene via via aumentato fino al massimo divario sul 19-10. A questo punto l'allenatore avversario cambia tutti i titolari per farli rifiatare ma il CUS non molla e con Artuso mette per terra il pallone per la conquista del set che riapre la partita. Quarto parziale che risulta essere il più equilibrato nel punteggio con le due squadre che sono entrambe stanche e commettono più errori che punti vincenti. La partita si decide negli ultimi punti con le squadre in parità a quota 22. Ci pensa ancora capitan Marzolla per il Chioggia con due mani-out consecutivi a regalare il match point subito incassato grazie ad un errore in attacco di Rossi. Il CUS resta così al quarto posto dopo 18 giornate.


CALCIO A 5


Ottima prova del CUS Padova calcio a 5 che pareggia per 3-3 in casa della capolista Real Grisignano nella penultima giornata del campionato di Serie C femminile. Le universitarie approcciano bene la sfida e passano in vantaggio con la rete di Francesca Rovea. Dopo il pareggio vicentino arriva il raddoppio di Gloria Prando al termine di una pregevole azione personale. La capolista però pareggia a fine primo tempo e a inizio ripresa si porta in vantaggio. Ma il CUS ha un grande cuore e nel finale trova il 3-3 con il capitano Silvia Cerato. Le universitarie scivolano al quarto posto ma lo scenario è molto aperto e possono puntare ancora alla seconda piazza.


Nella foto del Villorba Rugby, una mischia nella sfida di domenica scorsa tra i padroni di casa e il CUS Padova

60 views0 comments

Comentários


bottom of page