“En Route” ha formato i primi 30 nuovi manager in sport e turismo


Il CUS Padova, capofila del progetto europeo, ha ospitato la conferenza finale di un percorso che ha portato gli studenti a ottenere la qualifica di "Sport and Tourism Outdoor Manager" e presentare i primi modelli di business sul turismo sportivo.


“En Route” ha formato i primi 30 nuovi manager in sport e turismo. La settimana scorsa gli impianti di via Corrado hanno ospitato la conferenza finale del progetto finanziato dal Programma Erasmus+ dell'Unione Europea e del quale il CUS Padova è stato ente capofila. Dopo la partenza a gennaio 2020 il team ha creato e sviluppato un corso di alta formazione per “Sport and Tourism Outdoor Manager” riservato a laureati in discipline sportive orientati ad intraprendere una carriera professionale multidisciplinare nell'ambito del turismo sportivo. Il corso è partito a giugno 2020 è si è occupato di sviluppare profili manageriali di alta innovazione che sappiano progettare e proporre nuovi brand di turismo sportivo verso reti di attori territoriali attivi in diversi ambiti, con l’obiettivo di sviluppare il potenziale turistico in un'ottica sia di sviluppo economico che di eventuale riqualificazione e sviluppo urbano e territoriale.




Sono stati circa 30 gli studenti europei che hanno ottenuto la qualifica di "Sport and Tourism Outdoor Manager" e la certificazione delle competenze acquisite attraverso un badge europeo. Il percorso di studi, durato un anno con una continua formazione a distanza, ha permesso ai partecipanti di trascorrere alcune giornate in presenza e di concludere il periodo con un tirocinio di 5 mesi in alcune strutture partner del territorio. Un tirocinio necessario per il lancio dei modelli di business sul turismo sportivo elaborati dagli stessi studenti. Grazie al supporto dei formatori, i futuri manager hanno proposto questi modelli ad alcuni stakeholders locali in grado di accoglierli con entusiasmo, comprendendo appieno il loro valore in termini di valorizzazione territoriale attraverso il turismo sportivo. Questo processo ha permesso di avviare collaborazioni di successo, per un turismo sportivo esperienziale sempre più votato alla sostenibilità, abbracciato in Italia dal Consorzio delle Pro Loco Brenta Adige e dalla UISP di Treviso-Belluno.

Sul sito del progetto www.enrouteproject.net/ sono disponibili tutti i materiali prodotti, in particolare il manuale della formazione, con la metodologia di apprendimento e la raccolte di proposte di turismo sportivo sviluppate dai partecipanti. Molto importante, infine, il lancio della piattaforma di e-learning nella quale chiunque sia interessato può gratuitamente registrarsi e seguire il corso https://learninglibrary.eu/. La conferenza conclusiva, ospitata dal CUS Padova, si è svolta alla presenza di tutti gli altri partner (Università di Hanze di Scienze Applicate, Olanda; S.C. Predict Consulting srl, Romania; Yes Foundation, Macedonia; Polibienestar - Università di Valencia, Spagna), rappresentati non solo dallo staff di formatori ma anche da alcuni studenti che hanno presentato le loro proposte di promozione turistico-sportiva ad una platea di studenti ed enti di promozione sportiva.



Nelle foto alcuni momenti della conferenza finale e il gruppo di rappresentati degli enti partner

66 views0 comments