top of page

Al via il corso di formazione per educatori giovanili promosso dal progetto Greentrace



Il corso, partito in contemporanea nei cinque paesi coinvolti dal progetto, al CUS Padova conta su 12 partecipanti che approfondiranno come progettare un apprendimento sostenibile attraverso l'attività fisica all'aria aperta.


Il progetto Greentrace, del quale il CUS Padova è capofila, è entrato nel vivo. Dopo la formazione del gruppo di lavoro, che comprende Universidad Catolica de Valencia, Stichting Anatta Foundation, Budapest Association for International Sports e Active Youth Association e i primi meeting, nelle scorse settimane hanno preso il via i corsi di formazione rivolti agli educatori giovanili.


Lo scopo è quello di rafforzare le conoscenze e le competenze degli educatori che lavorano con i giovani, in ambito di educazione ambientale, attraverso l'attività motoria all'aperto. Il metodo utilizzato è quello dell'apprendimento esperienziale, che ad una solida base teorica affianca un approccio pratico e interattivo, in cui i partecipanti imparano, sperimentando su sé stessi, lo stesso metodo che utilizzeranno poi per educare i giovani. 

 


Al CUS Padova il corso è cominciato con 12 partecipanti, molti dei quali studenti e studentesse UNIPD. Il gruppo è stato appositamente creato per raccogliere partecipanti con diversi background di esperienza in ambito educativo e percorsi di studio differenti. Alcuni di loro hanno già esperienze nell'educazione dei giovani, altri meno; c'è chi proviene dall'ambito delle Scienze Motorie, chi da Scienze Psicologiche e dell'Educazione e chi infine sta seguendo un percorso specifico in tematiche di sostenibilità ambientale. Quello che li accomuna è la propensione alla tutela dell'ambiente e il desiderio di coniugare questo loro interesse con gli ambiti dell'educazione e dell'attività motoria. 

 

La formazione è partita in contemporanea anche negli altri paesi partner (Lituania, Ungheria e Olanda) e si basa su una metodologia comune sviluppata grazie al progetto.

I corsi sono quindi strutturati attorno a questi stessi workshop tematici:

 

- TEAMBUILDING per aumentare la coesione tra i partecipanti e sviluppare le loro competenze trasversali - EDUCAZIONE AMBIENTALE per aumentare la consapevolezza ecologica dei giovani e il loro legame con la natura 

- PROGETTAZIONE DI PROGRAMMI EDUCATIVI per creare nuovi programmi che combinino sport, consapevolezza ambientale e competenze personali e sociali

- STRUMENTI DI VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE GIOVANILI per valutare l'evoluzione delle competenze di gruppo e individuali


I partecipanti stanno imparando come progettare un apprendimento sostenibile attraverso l'attività fisica all'aria aperta per stimolare l'attivismo dei giovani e instillare in loro la volontà di modificare i propri comportamenti verso stili di vita più sostenibili e salutari. Conclusa la fase di formazione, gli educatori cominceranno a sperimentare quanto appreso, mettendosi quindi alla prova sul campo con i giovani. L’obiettivo è quello di vederli testare nuove e coinvolgenti attività che combinino sport, natura e abilità sociali, come quelle già sviluppate nel Manuale Interattivo Greentrace per gli Educatori, consultabile qui.


Nella foto i partecipanti al corso negli impianti del CUS Padova

38 views0 comments

Comments


bottom of page