Quanto entusiasmo alla Kioene Arena per la Nazionale di pallamano!


Palazzetto riempito da 2000 persone nell'evento organizzato dal CUS Padova assieme alla FIGH. E in campo gli azzurri sfiorano un'impresa storica.


Il CUS Padova è orgoglioso di aver partecipato a una giornata storica per lo sport italiano. Mercoledì pomeriggio alla Kioene Arena di Padova quasi 2000 spettatori hanno tifato appassionatamente per la Nazionale italiana di pallamano, impegnata nella sfida di qualificazione ai prossimi Mondiali contro la Slovenia. Il CUS Padova ha affiancato la Federazione Italiana Giuoco Handball nell’organizzazione dell’evento, riuscendo in poco più di un mese a chiamare a raccolta un gran numero di appassionati provenienti da Padova e da tutto il Veneto. Una cornice resa ancora più suggestiva da 400 bambini delle scuole elementari cittadine che hanno gremito il palazzetto di San Lazzaro.


Una cornice, soprattutto, che ha permesso alla formazione guidata dal DT Riccardo Trillini di sciorinare una delle miglior prestazioni di sempre, mettendo alla frusta un avversario molto più quotato. L’Italia, scesa in campo con un’inedita maglia rossa in onore della città di Padova, ha giocato punto a punto fino alla fine contro la Slovenia, perdendo per un solo gol di scarto, 28-29, e vedendosi annullare la rete del pareggio, arrivata proprio un’istante dopo il suono della sirena. Un risultato che lascia lo scenario apertissimo in vista della sfida di ritorno in programma domenica prossima in Slovenia, dove il pubblico di Padova conta di far arrivare, seppur a distanza, tutto il proprio entusiasmo.


Nella foto Gandolfi/FIGH una conclusione dell'ala della Nazionale Stefano Arcieri.

76 views0 comments