Nuovo staff tecnico per il rugby: presentati i coach Denni Cesaro, Luca Pasqualin e Filippo Bravin


La prima squadra cambia guide tecniche per la prossima stagione e si affida in panchina a due ex cussini. Il 29 agosto la ripresa degli allenamenti per preparare il prossimo campionato di Serie B.



Il CUS Padova rugby pone le basi per la prossima stagione in Serie B. La scorsa settimana è stato formalizzato l’accordo con il nuovo staff tecnico che guiderà la squadra nel campionato 2022/2023. Si è chiusa la collaborazione con Fabio Faggiotto, Michele Matteralia e Fabio Scapin ai quali sono andati i ringraziamenti della società per aver portato a termine un anno difficilissimo, dove i risultati sportivi, al di sotto delle aspettative, sono stati condizionati dai due anni di stop per la pandemia. Restando immutata la grande stima per le competenze e la professionalità dei tre tecnici, il direttivo ha reputato di dover cambiare dopo una stagione così complicata.


Ecco così un nuovo staff tecnico. I due allenatori, entrambi ex cussini, saranno Denni Cesaro (head coach e allenatore della mischia) e Luca Pasqualin (aiuto allenatore e responsabile dei trequarti). Ad affiancarli, soprattutto nell’allenamento delle skills individuali, ci sarà Lorenzo Innocenti, mentre il nuovo preparatore atletico sarà Filippo Bravin. Lo staff è già stato presentato alla squadra ed è iniziata la programmazione per la preparazione alla prossima stagione sportiva in Serie B. La ripresa degli allenamenti è fissata per il 29 agosto e il gruppo di giocatori rimarrà sostanzialmente lo stesso dello scorso anno, con il recupero di qualche atleta fermo da un paio di stagioni o che era rimasto fuori per infortunio. A questi si aggiungeranno i ragazzi del 2002 promossi dall’Under 19 e si sta trattando con le società limitrofe per ottenere qualche rinforzo. Di base l’obiettivo primario è quello di creare un gruppo solido nel quale far confluire i ragazzi che in questo momento sono in Under 19 e Under 17, considerato che le annate 2004, 2005 e 2006 sono particolarmente interessanti, nella prospettiva che le stagioni future possano garantire alla prima squadra una colonna portante di giocatori costruiti in casa.


«Ho iniziato a fare l’allenatore quando ero un giocatore del Cus Padova e mi promisi che un giorno sarei stato alla guida del first XV», la gioia di Denni Cesaro. «Sono molto emozionato e carico per questo sogno che si realizza. Sono tornato casa! Ho percepito molto entusiasmo da parte dei ragazzi e di tutto lo staff. Con Luca Pasqualin siamo amici, ex compagni di squadra e condividiamo lo stesso modo di vedere il rugby. Sono sicuro che avremo intesa. La scorsa stagione è stata difficile, ma questo non ci impedirà di far trovare ai ragazzi motivazioni e soprattutto divertimento». Grande carica anche per Luca Pasqualin: «Allenare il CUS Padova Rugby è un piacere, ma anche una responsabilità se pensiamo che il CUS è l’unica squadra della città di Padova, oltre al Petrarca, ad aver disputato il massimo campionato di Serie A, quando ancora non esistevano le franchigie, il campionato URC e i migliori giocatori italiani giocavano nel nostro campionato. Le vittorie e le grandi soddisfazioni arrivano solo con tanto sano allenamento, ma è importante anche rispettare e prendere esempio da chi questa maglia l’ha indossata in passato portando il bucranio ai massimi livelli italiani. Credo che questi siano due pilastri per divertirci giocando a rugby».



Nella foto Denni Cesaro, Luca Pasqualin e Filippo Bravin

713 views0 comments