Il trionfo delle studentesse: il CUS Padova basket femminile è promosso in Serie B


Grazie al successo contro il Belvedere Trento la formazione di coach Ventura, formata da sole studentesse dell'ateneo patavino, vince il campionato e conquista una storica promozione.


L’impresa è compiuta. Il CUS Padova conquista la promozione nel campionato di Serie B di basket femminile, a soli cinque anni dalla rifondazione della squadra. È la seconda promozione nelle ultime quattro stagioni per il basket in rosa del CUS che ha riaperto i battenti nel 2017, due anni dopo il riavvio della sezione maschile nel 2015. Ed è un risultato di assoluto prestigio sia per il CUS che per la stessa Università di Padova, visto che tutte le atlete in rosa sono studentesse dell’ateneo patavino e fanno parte del progetto doppia carriera studente-atleta. Una squadra, quindi, composta da sole universitarie, che ha dominato l’intera stagione, chiudendo con un record di 20 vittorie e sole 2 sconfitte. Eppure, per conquistare la promozione diretta senza passare dai playoff, si è dovuti attendere l’ultima giornata e lo scontro casalingo contro il Belvedere Trento andato in scena domenica primo maggio alla Casa del Fanciullo. Il CUS per conquistare il primo posto doveva vincere con almeno 6 punti di scarto, vista la sconfitta dell’andata, ed è riuscito a prevalere 57-45. «Una grandissima gioia», esulta l’incaricato della sezione basket del CUS, Luigi Salmaso. «Lo staff e le ragazze sono stati fantastici e sono riusciti fin da subito a creare un grande gruppo di lavoro. Non è stato facile gestire la squadra, in un periodo ancora condizionato dalla pandemia e con tante ragazze arrivate a Padova, per studiare, da ogni parte d’Italia. Ma questo è anche il successo del progetto doppia carriera, che continuerà anche l’anno prossimo in Serie B. Saremo chiamati a mettere mano alla squadra, tante atlete ci lasceranno perché finiranno di studiare, ci aspetta un’estate impegnativa ma non vediamo l’ora di confrontarci con la Serie B». Domenica la squadra ha festeggiato fino a tarda sera, sia a cena che precedentemente al palazzetto, dove è andato in scena il classico rito del taglio della retina, ad opera della capitana Cristina Volpato: «Un momento davvero emozionante», confessa la guardia, originaria di Marostica. «Anche se le sensazioni più forti le ho provate all’ultimo minuto di gara, quando ero in panchina e mi sono girata verso una mia compagna, veterana come me, e l’ho vista in lacrime. È stata una stagione entusiasmante, sapevamo di avere grandi potenzialità ma non ci aspettavamo di riuscire a vincere con questo scarto contro Trento. Essere tutte studentesse ha contribuito a cementare il gruppo. Oltre che essere compagne siamo amiche, usciamo insieme e condividiamo la vita universitaria».

Questa la rosa del CUS Padova basket femminile: Agnese Alfier, Caterina Cella, Beatriz Chozas Barrientos, Irene Del Frate, Elena D'Erchia, Giorgia Minetto, Sophia Montini, Lucia Pala, Anna Ragogna, Eleonora Rati, Lara Santinello, Giulia Tortato, Maria Sole Vettore, Cristina Volpato, Marta Zagni, Asya Alexandra Zanuso.

Allenatore: Maurizio Ventura

Assistente allenatore: Simone Chiapperin

Dirigente responsabile: Francesco Sturaro

Dirigente addetto Fip: Diego Varotto Direttore sportivo: Ezio Meneghin Incaricato di sezione: Luigi Salmaso





Nelle foto l'esultanza della squadra e il classico taglio della retina a fine partita




436 views0 comments