top of page

Il CUS Padova premiato per due progetti nel campo dello sport inclusivo


Dal 14 al 16 dicembre il CUSI si è riunito a Caserta per celebrare il lavoro svolto attraverso le iniziative “SeI – Sport e Identità” e “IUG – InclUniGames” .


Si è chiuso con il convegno di Caserta un altro anno nel quale il CUSI e il CUS Padova hanno aperto nuove strade nel mondo dell’inclusione attraverso lo sport. La Federazione Italiana dello Sport Universitario, dal 14 al 16 dicembre, si è riunita all’Hotel Vanvitelli di Caserta per celebrare il lavoro svolto dai CUS nel campo dello sport inclusivo con i progetti finanziati da Sport e Salute. L’attenzione è stata focalizzata sui due progetti “SeI – Sport e Identità” e “IUG – InclUniGames” dei quali sono stati dibattuti i risultati. Quindi, sono stati premiati i CUS che hanno preso parte alle attività territoriali dei due progetti. Il CUS Padova, rappresentato a Caserta dal segretario generale Riccardo Garavello, ha sviluppato nei mesi scorsi entrambe le iniziative. Grazie a “Sel” si è lavorato per avvicinare allo sport gli studenti delle scuole superiori di primo e secondo grado e le loro famiglie attraverso un’offerta specifica di attività multidisciplinare ed inclusiva. Con “IUG”, invece, è stata promossa la pratica sportiva in contesti sociali caratterizzati da disabilità fisica e intellettiva relazionale.


Le premiazioni sono state precedute dal convegno “Lo Sport Universitario oltre ogni barriera”, che ha visto intervenire il Presidente FederCUSI, Antonio Dima, il Presidente di Sport e Salute, Marco Mezzaroma, il Presidente del CIP, Luca Pancalli, il Sindaco di Caserta, Carlo Marino, e il Magnifico Rettore dell’Università degli Studi della Campania L. Vanvitelli, Giovanni Francesco Nicoletti. Il dibattito, che ha analizzato la situazione e le prospettive dell’attività sportiva per persone diversamente abili, ha ospitato anche la testimonianza della campionessa di sitting volley, Alessandra Vitale. La tre giorni si è chiusa mettendo nel mirino due appuntamenti storici come le Universiadi invernali di Torino 2025, nelle quali debutteranno atleti paralimpici, e i Giochi di Los Angeles 2028 dove esordirà il FlagFootball della FIDAF, con la quale FederCusi ha chiuso un accordo che comprenderà anche l’addestramento per i tecnici a costo zero.


Nella foto il segretario generale del CUS Padova, Riccardo Garavello, premiato a Caserta


73 views0 comments

Comments


bottom of page