top of page

I risultati del weekend: vittorie prestigiose per basket femminile e rugby, hockey femminile qualificato alla final four!


Fine settimana appassionante per le formazioni del CUS Padova: vince anche il basket maschile, due sconfitte per il volley, cade il basket in carrozzina. Giornata grigia per calcio a 5 e hockey maschile. Ecco come è andata.



RUGBY


Vittoria della maturità per il CUS Padova rugby, che supera per 15-10 la Castellana in uno scontro diretto di metà classifica, confermandosi formazione in grande ascesa. Gli universitari chiudono così il girone d’andata nel campionato di Serie B all’ottavo posto a quota 24 punti, grazie alle 5 vittorie su 11 partite disputate. Gli ultimi 4 punti (uno quello raccolto dagli avversari) sono arrivati ieri agli impianti di via Corrado al termine di una partita piacevole e molto combattuta, nella quale i padroni di casa sono stati bravi anche ad attutire il colpo di una mischia rivale molto forte, partendo a tutta nel primo tempo e stringendo i denti nella ripresa. Il CUS sblocca il risultato già dopo 6 minuti grazie a un calcio di punizione di Loteni. Al 18’ arriva anche la meta di Gottardo, trasformata dallo stesso Loteni, che porta i ragazzi di Innocenti sul più 10. La formazione di Castelfranco riesce solo ad accorciare al 22’ con un calcio di punizione di Rampado, prima che il CUS allo scadere del primo tempo trovi la seconda meta con Frare, andando negli spogliatoi sul 15-3. Nella ripresa, su un campo molto pesante, la Castellana si sveglia, attacca con vigore ma il CUS regge bene e concede soltanto una meta al 25’, realizzata da Filippin e trasformata da Rampado. Prossimo appuntamento domenica 28 gennaio, per la prima giornata di ritorno, sempre in casa contro il Botticino.

 

FORMAZIONE CUS PADOVA: Sartori R.; Ranzato, Loteni, Sartori M., Tridello; Scagnolari, Pavanello; Frangioni, Gottardo, Frare; Scanferla, Cafuri; Pettenello, Capuzzo, Griggio. Allenatore: Innocenti.

 

HOCKEY


Grande impresa per la formazione femminile di hockey che conquista l’accesso alla final four del campionato élite indoor. Un risultato di tutto prestigio se si pensa al livello delle avversarie contro le quali hanno dovuto lottare le universitarie. Domenica scorsa, nell’ultima e decisiva giornata, il CUS Padova è riuscito a raccogliere quattro punti, grazie alla vittoria contro il Lorenzoni (4-2) e al pareggio contro il CUS Pisa (2-2). La final four che assegnerà lo scudetto si disputerà il prossimo weekend a Prato con le ragazze di Faggian che se la vedranno in semifinale contro Milano. Dovrà ancora sudare, invece, la formazione maschile, che nella penultima giornata non è riuscita a blindare l’accesso ai playoff di Serie A/1. Il CUS Padova, dopo la vittoria per 6-2 contro l’Adige, ha perso 8-4 con il San Giorgio, scivolando così al quarto posto. Si deciderà tutto domenica prossima nell’ultima giornata in programma a Torino.


BASKET


Grande impresa dell’Umana CUS Padova Unipd, che per la prima giornata del girone di ritorno, nel campionato di Serie B femminile, sconfigge al termine di una partita al cardiopalma le Giants Marghera. Una vittoria quasi impronosticabile alla vigilia considerato che le veneziane, seconde in classifica, in tutto il girone d’andata avevano perso appena una partita. Il CUS ha giocato una gara quasi perfetta, spuntandola con il punteggio di 60-58. Un risultato che permette alle ragazze di coach Anselmi di salire a quota 16 punti, a meno 6 dal terzo posto. Sorride anche la formazione maschile che spezza la crisi ritrovando la vittoria. Per la quinta giornata di ritorno nel campionato di Divisione Regionale 1 il CUS Padova si è imposto 80-63 sulla Virtus Venezia, confermandosi al quinto posto nel girone B.


VOLLEY


Il derby universitario sorride al CUS Venezia, che per la tredicesima giornata del campionato di Serie B femminile supera 3-1 il CUS Padova. Partita a due volti per le ragazze di Giraldo, che dopo aver vinto alla grande il secondo set, sono crollate a lungo andare. Il CUS Padova resta così a 12 punti al terzultimo posto in classifica. Cade anche la formazione maschile nello scontro diretto con il Rom Plastica valevole per l’ultima giornata d’andata in Serie C. Sestetto di partenza con Pasinato in diagonale con il palleggiatore Veronese, Finke e Rossi laterali, Longo e Scarin al centro con Geron libero. Partono subito forte gli universitari (0-3) che vogliono approfittare di questa occasione per portarsi definitivamente nelle zone alte della classifica. Vantaggio che si mantiene grazie agli attacchi di Pasinato e Finke e time-out del Chioggia sul 13-17 dopo un muro ad uno di Veronese. Massimo vantaggio che rimane fino al 17-21 quando avviene un improvviso blackout in attacco per i padovani. A nulla servono i due time-out consecutivi di coach Solivo con i padroni di casa che completano il sorpasso sul 23-22 e poi vincono insperatamente il primo parziale con un contrattacco punto. Ospiti che subiscono il contraccolpo psicologico della sconfitta e partono subito male nel secondo set (4-0) ma hanno la forza di recuperare trovando la parità (8-8) con un ace di Scarin. Set altalenante, con il CUS che si porta in vantaggio di due punti con Rossi ma un nuovo parziale di 7-1 dei padroni di casa vale il 25-23 conclusivo. Terzo set che, dopo un primo break iniziale del CUS, prende subito la direzione di Chioggia, abile a sfruttare gli errori patavini che ormai, nonostante anche i nuovi innesti, appaiono non credere più nella rimonta. La partita si chiude con un ace che regala i tre punti che sanciscono una vittoria più netta nel risultato che nel gioco espresso. Le due squadre si danno appuntamento quindi domenica prossima alle 10.30 per l'attesissima semifinale di Coppa Veneto con il primo trofeo stagionale in palio.


BASKET IN CARROZZINA


Terza sconfitta consecutiva per il CUS Padova basket in carrozzina, in casa del Riviera Basket Rimini. L’inizio è poco brillante, con i riminesi che sembrano indomabili e si portano avanti 16-4. È a quel punto che i padovani si svegliano, e a piccoli passi cominciano a rosicchiare lo svantaggio, fino ad impattare la partita sul 22 pari. Da lì i cussini riescono anche ad andare in vantaggio, sul 27-22 di fine secondo quarto. Nella ripresa l’inerzia sembra la stessa con i cussini che inesorabilmente prendono vantaggio, fino ad arrivare ad un +9 che sembra direzionare la partita. Da lì in poi inizia il black-out, una serie di palle perse e qualche errore al tiro banale fanno rientrare Rimini, che forte dell’inerzia della partita prende anche vantaggio. Il finale è combattuto, anche perché entrambe le squadre pongono attenzione alla differenza canestro in vista del ritorno, ma alla fine il tabellone segna 52-48 per la compagine di casa. Il commento di coach Castellucci: «La partita purtroppo lascia l'amaro in bocca perché eravamo stati bravissimi a recuperare lo svantaggio iniziale e poi ad arrivare addirittura a +9. Purtroppo, l'assenza di Tabacariu e il non aver "ammazzato" la partita quando andava fatto, vede Rimini gioire. Bisogna guardare avanti e pensare alle prossime partite, sono sicuro che questo gruppo può fare e farà molto di più».

Cus Padova Antenore Energia: Coltri 2, Villi, Castellani 2, Besoli 4, Brotto 20, Bergan 4, Garavello 16, Gomiero. All. Castellucci.


CALCIO A 5


È un pareggio beffardo quello che raccoglie il CUS Padova calcio a 5 in casa del Montale. Il punticino, infatti, impedisce alle universitarie di prendere il comando solitario della classifica di Serie C dopo 12 giornate. In vetta c’è ora un ingorgo con quattro squadre a pari punti, compreso il CUS che contro il Montale non è andato al di là del 2-2 griffato dalle reti di Perozzo e Franceschini.


Nella foto l'Umana CUS Padova festeggia il successo su Marghera

52 views0 comments

コメント


bottom of page