I risultati del weekend: il rugby chiude con una grande vittoria!


Non sorride l'hockey, buone prove di Martellozzo e Morin e Firenze. Ecco il resoconto del nostro fine settimana.



CUS PADOVA RUGBY-MIRANO 29-14

All’ultima partita, quasi come fosse una piccola compensazione del destino, arriva la prima vittoria stagionale del CSU Padova rugby in Serie B contro il Mirano. Un successo assolutamente meritato, non soltanto per quanto fatto vedere in questa sfida, ma anche per i progressi mostrati nell’ultima parte di stagione. Il primo tempo scorre quasi punto a punto. Il CUS va in meta dopo 2’ con Bortolami (trasformata da Stoica), ma al 7’ subisce il pareggio del Mirano, a segno con Lazzari. All’11 i padroni di casa sbagliano un piazzato, ma si riportano avanti al 32’ con la meta di Malerba trasformata da Stoica. Nella ripresa il CUS allunga, Frare va in meta al 6’ (non trasformata), prima che il Mirano cerchi di reagire con la meta al 10’ di Corò. Gli universitari mostrano grande cuore e un’ottima mischia e chiudono i conti con una meta di Bossan (trasformata da Stoica) al 25’ e un piazzato dello stesso Stoica 3’ più tardi. Adesso le meritate vacanze, prima di ripartire la prossima stagione sempre in Serie B.

Formazione CUS Padova: Pietrantoni (30’ st Rindler), Sartori M., Giugliano, Bortolato, Crivellaro, Stoica, Bortolami, Gesuato, Cerrutti (20’ st Bossan), Frare, Scanferla, Malerba, Fantin, Bianchi (11’ st Betteto), Griggio. Allenatore: Faggiotto.


BUTTERFLY-CUS PADOVA HOCKEY MASCHILE 3-0

Finisce con una sconfitta rotonda il campionato del CUS Padova hockey maschile che nell’ultima trasferta romana perde 3-0 contro il Butterfly. A segno per i padroni di casa Gimondo, Tarquini e D’Amico. Questo risultato costa il sesto posto finale nella classifica del girone A di Serie A/1 e la mancata ammissione (ma questo era già certo) alla Serie A Top Level della prossima stagione.


ATLETICA LEGGERA

Lo scorso weekend al Campionato Italiano Challenge Assoluto su pista, disputato a Firenze, i nostri Giacomo Martellozzo e Matilde Morin si sono fatti valere. Il primo è riuscito a qualificarsi per la finale dei 400 metri con il tempo di 47.89, che purtroppo non è riuscito a migliorare in finale. Il giovane, classe 2000, nelle prossime gare andrà a caccia del tempo minimo per la qualificazione agli Assoluti di Rieti. Stessa cosa per Matilde Morin che si è migliorata nei 400 ostacoli, chiusi in 1:02.21.



Nella foto di Marco Basso un'azione del CUS Padova rugby nel corso dell'ultima vittoria contro il Mirano

74 views0 comments