top of page

Gioca Ergo Sei

logo sei .png

Progetto promosso dal CUSI all’interno dell’iniziativa Sport e Identità - SeI.
Finanziato dal Sport e Salute, 2023.

FINALITÀ

Avvicinare allo sport gli studenti delle scuole superiori di I e II grado, attraverso un'offerta specifica di attività coordinata su due livelli:

  1. attività di consapevolezza emotiva e identitaria

  2. attività motoria e sportiva innovativa o non convenzionale

OBIETTIVI SPECIFICI

  1. Supportare i giovani nello sviluppo della loro identità personale e sociale e aumentare la consapevolezza sull’influenza dello sport su tutti i livelli di vita, in particolare nella sua capacità di influenzare la motivazione e l’abilità dei giovani di comportarsi in modo sano e positivo

  2. Aumentare la partecipazione dei giovani inattivi all’attività motoria, attraverso un innovativo programma di attività motoria esperienziale, che valorizzi il pieno potenziale dello sport aperto a tutti, come sviluppatore di competenze trasversali e promotore di benessere

DESTINATARI

  • Studenti e studentesse degli istituti secondari di secondo grado

  • Docenti di educazione fisica e tecnici sportivi.

ATTIVITÀ

  • Attività motoria in forma di gioco, con proposte di attività che normalmente non si praticano a scuola, per coinvolgere soprattutto gli studenti meno performanti e che non fanno abitualmente sport: Frisbee, Roundnet, giochi motori esperienziali, team building

  • Laboratori dedicati allo sviluppo delle competenze trasversali attraverso il gioco per individuare le abilità degli studenti e supportarli nel rafforzamento delle competenze in cui risultano carenti

  • Sensibilizzazione e formazione rivolta a docenti e tecnici sportivi

METODO

Il programma si svolge durante le lezioni di Scienze Motorie. Ad ogni lezione, il team del CUS, composto da un tecnico sportivo e da un educatore, trasforma la palestra in un laboratorio di competenze trasversali, in cui gli studenti fanno pratica di team building, leadership, pensiero laterale e creativo.

Con il supporto dei docenti, si lavora per individuare le abilità degli studenti e per supportarli nel rafforzamento di quelle in cui risultano carenti. Le attività motorie vengono declinate in forma di gioco e in questo senso sport non convenzionali e autoarbitrati, quali il Frisbee e il Roundnet, risultano particolarmente adatti anche a coinvolgere gli studenti che non praticano abitualmente sport.

bottom of page