I risultati del weekend: il basket maschile è un rullo e fa suo anche lo scontro al vertice!


Successo autoritario anche per il volley maschile. Derby fatali, invece, per le ragazze di basket e pallavolo. Ecco i risultati del nostro fine settimana.


BASKET


Il CUS Padova basket femminile incappa nella sua terza sconfitta in campionato. Sul campo amico del PalaCamin le universitarie vengono fermate 41-47 dalle Lupe San Martino. Gara dai due volti: i primi due quarti sono appannaggio del CUS che, acquisito un discreto vantaggio, gestisce la partita tenendo a debita distanza San Martino. Le squadre vanno al riposo sul risultato di 29-20. Alla ripresa del gioco il CUS perde lucidità in fase offensiva. Le universitarie faticano a trovare la via del canestro e sono meno efficaci in difesa, subendo la rimonta delle avversarie. San Martino aggancia il CUS sul punteggio di 34-34 con cui si chiude il terzo quarto. Nell’ultima frazione di gara le ospiti riescono a conquistare e gestire un margine di vantaggio, che conservano sino al suono della sirena, conquistando la prima vittoria stagionale.

È invece una giornata da ricordare per il CUS Padova basket maschile, che fa suo anche lo scontro diretto con il Jolly Santa Maria di Sala, restando solo in vetta alla classifica del girone B di Serie D, con sette vittorie su altrettante partite disputate. Gli universitari sono una macchina da combattimento e mettono subito le cose in chiaro con una partenza clamorosa che fa segnare un parziale di 14-0 nei primi 3 minuti. I padroni di casa reagiscono e arrivano fino al 34-38 dell’intervallo, sebbene il CUS tenga sempre in mano la sfida. Nel terzo quarto gli universitari calano un po’, il Jolly trova addirittura il pareggio ma nel finale la squadra di coach Augusti con un parziale di 10-0 va a vincere 62-70.


VOLLEY


Facile vittoria per 3-0 per il CUS Padova volley maschile, che in casa contro l’Agorà Mestre coglie il terzo successo consecutivo. Per i ragazzi allenati da Luca Solivo una prova di forza in battuta (11 ace totali) e a muro (8 muri punto a referto). Sestetto base per i giocatori padovani che, dopo l'equilibrio iniziale trovano il primo break sul 7-4 con un muro di Artuso e poi allungano con tre punti consecutivi (2 aces)di Mainardis (13-7). Da qui in avanti la battuta del CUS si rivela troppo per la ricezione mestrina ed il set non ha storia con Rossi che lo chiude con un perentorio attacco in diagonale stretto (25-14).Il secondo set risulta quello più equilibrato con gli ospiti che rimangono sempre a 3 punti di distanza fino a metà set, per poi commettere qualche errore in attacco di troppo. Rossi e Artuso rimettono la partita nel giusto binario, chiude infine Pasinato il set da seconda linea (25-18). Terzo set in cui gli ospiti vanno in vantaggio per la prima volta nella partita (0-2) ma vengono subito ripresi sul 2 pari. Il servizio cussino non dà scampo alla ricezione ospite, costretta a subire ace e a giocare in maniera scontata. Vantaggio che diventa incolmabile fino alla chiusura del set 25-13. CUS che sale così al quarto posto nel girone A di Serie C. È una sconfitta che brucia molto, invece, quella raccolta dal BluVolley CUS Padova. Le universitarie si sono arrese al tie-break nel derby casalingo giocato contro l’Usma Padova. Le ragazze di coach Giraldo, due volte in vantaggio, si sono fatte recuperare nel secondo e nel quarto set. Una volta arrivate all’ultimo parziale, le ospiti hanno sfruttato l’inerzia psicologica positiva per andare a vincere 8-15. Con questo risultato le universitarie restano al secondo posto nel girone D di Serie C ma vengono tallonate proprio dall’Usma che si porta a meno uno.



Nella foto il CUS Padova volley festeggia la terza vittoria consecutiva

15 views0 comments